FERMARSI MA NON PER CASO...

VALLE DI SHOKAWA

Per definire questa regione vengono spesso usati, senza una distinzione chiara, tre toponimi diversi: Shirakawa-go, Gokayama e Valle di Shokawa. In realtà non sono intercambiabili: Shirakawa-go si riferisce alla parte della regione situata nella prefettura di Gifu, che ha il suo centro nel villaggio di Ogimachi; a volte il termine Shirakawa-go viene usato anche per riferirsi a Ogimachi stessa. Gokayama è invece la parte della regione appartenente alla prefettura di Toyama, con i villaggi di Suganuma e Ainokura. Lo Shokawa, o fiume Sho, è il fiume che scorre attraverso tutta la regione e tutti i villaggi sono nella sua valle. Il termine Valle di Shokawa si può riferire quindi all'intera regione. E' una regione di montagna isolata la cui caratteristica sono le case "gassho", parola che in giapponese significa "mani giunte": la caratteristica fondamentale dell'architettura tipica di questa zona è data infatti dai tetti molto spioventi, dalla forma che ricorda quella di due mani congiunte in preghiera. L'accorgimento è dovuto al clima molto freddo della regione, che vede cadere ogni anno metri di neve. La visita della Valle di Shokawa si può consigliare a chi ama viaggiare con calma e cerca di evitare il turismo di massa.

COSA VEDERE NELLA VALLE DI SHOKAWA

I villaggi sono tutti molto compatti e facili da visitare. Ogimachi fa da capoluogo ed è anche il capolinea delle due linee di bus che servono la regione. Tutti i villaggi hanno una o più case gassho trasformate in museo e visitabili all'interno. A Ogimachi e Ainokura alcune sono state trasformate in "minshuku" (locanda) mantenendone  l'aspetto originario ed è possibile e consigliabile passarvi la notte. Spesso questi "minshuku" sono gestiti dagli stessi proprietari delle antiche case; fermarvisi è anche un modo per incontrare gli abitanti della regione.

SHIRAKAWA-GO

E' il villaggio più grande, che conta circa un centinaio di case gassho ben conservate. Offre bellissimi scorci e si presta a essere visitato a piedi senza meta per qualche ora. Soprattutto spettacolare è la vista dal belvedere, che si trova sulla collina dove un tempo sorgeva il castello. E' però anche il più turistico dei villaggi, con antiche case trasformate in ristoranti o negozi.

SAGANUMA

Si trova una ventina di chilometri dopo Shirakawa-go ed è il villaggio più piccolo della valle, in una bellissima posizione su un'ansa dello Shokawa ed è formato da una decina di case gassho originali.

KAMINASHI

Si trova lungo la strada statale, ha molti edifici moderni, ma anche diverse belle case gassho: la più bella di tutte, Murakami ke, risale al 1578 ed è visitabile all'interno.

AINOKURA

E' l'ultimo villaggio gassho, a trenta chilometri circa da Shirakawa-go. In posizione isolata, lontano dalla statale, è forse il più bello, ma senz'altro il più tranquillo. E' formato da una ventina di case gassho circondate da campi e abitate tuttora perlopiù da contadini.

Cluster Viaggi è un marchio di Cluster s.r.l.

via Carlo Alberto, 32 - 10123 Torino

Tel. +39.011. 56.28.495 - Fax +39.011.56.12.317 - e mail: info@clusterviaggi.it

  • Facebook Clean

Cluster Viaggi assolve l’obbligo di cui all’art. 47 commi 1 e 2 del D.Lgs. 79/2011 essendo assicurata ai fini della copertura per la responsabilità civile professionale con la Compagnia EuropAssistance(polizza n° 8641472) ed ai fini della garanzia nei casi di insolvenza o fallimento dell'organizzatore con il Fondo Garanzia Viaggi (Certificato n° A/272.2676/6/2019/R).

 © 2019 Cluster Viaggi | tutti i diritti riservati | P.IVA IT07530720015